Che sia l’ora di chiudere?

Senza categoria 8 Comments »

Buona notte, principi del Maine, re della Nuova Inghilterra

Bacheca 3 Comments »

Hank ha deciso di chiudere.

Facciamo demagogia

Personali 7 Comments »

Quanto scritto da Federica Sgaggio in questo post, a me sembra una sparata.

Ho sposato la mia orientale nel giugno del 2008 e penso che da allora non sia cambiato molto. Sicuramente non a causa dell’ultimo decreto sicurezza (i dettagli più avanti).

La mia orientale è arrivata in Italia con un visto turistico.
Siamo andati nel mio comune di residenza (Milano, per la cronaca) e, sebbene la mia orientale non avesse il permesso di soggiorno, siamo riusciti in una mattinata a fare le pubblicazioni senza alcun problema.

Celebrato il matrimonio, la mia orientale ha ottenuto, sempre in una mattinata, il permesso di soggiorno per motivi familiari, valido per 5 anni.

Stando al testo del decreto sicurezza che ho trovato in giro, l’unica modifica relativa ai matrimoni tra cittadini italiani e stranieri, riguarda i termini per l’acquisizione della cittadinanza italiana (art. 4, comma 1 che modifica la legge 5 febbraio 1992, n. 91).

Tra l’altro, la norma fa riferimento a coniugi stranieri o apolidi. Quindi se mia moglie non fosse stata giapponese ma francese, sudafricana o statunitense, penso che non ci sarebbe stata alcuna differenza (ma in diritto non sono mai stato bravo).

Da una rapida scorsa al resto del disegno di legge, ho trovato anche l’art. 6 che modifica l’art. 116 del codice civile in materia di matrimonio. Ma sempre dello straniero (comunitario o meno che sia) in Italia.

Altri articoli o commi che regolamentino il matrimonio non mi sembra ce ne siano.

Sono d’accordo sul fatto che in Italia la vita degli stranieri irregolari non sia facile.

Ma se si vuole criticare il governo Berlusconi per questo clima di caccia alle streghe, credo sia il caso di farlo evitando di creare il panico.

Punto di svolta

Senza categoria Commenti disabilitati

Oggi il controvalore del mio portafoglio titoli ha superato la perdita in conto capitale.

Sul fondo pensione, invece, perdo solo il 23%…

Chiaramente

Senza categoria 4 Comments »

Appena fatto l’aggiornamento di WordPress per tutti i 14 blog che ospito, esce una nuova versione che risolve alcuni problemi di sicurezza…

Drat

Internet 2 Comments »

Sono a Stoccarda, nella hall dell’albergo c’e’ una postazione internet.

Volevo controllare la posta ma non si puo’:

We can’t provide service under the Gmail name in Germany; we’re called Google Mail here instead.

If you’re travelling in Germany, you can access your mail at http://mail.google.com.

Oh, and we’d like to link the URL above, but we’re not allowed to do that either. Drat.

For general information about Google, please visit www.google.com or www.google.de.

 

Dignità zero

Televisione Commenti disabilitati

Passi los vigilantes de la playa.

Va bene El Coche Fantástico.

Ma Chicho Terremoto non si può sentire…

Adoro i miei colleghi

Lavoro, Personali 2 Comments »

Due foto del mio desk, questa mattina

photo

photo2

Uno spaccato d’Italia

Economia Commenti disabilitati

Sul blog di Zopa è stato pubblicato un file Excel con informazioni dettagliate sui richiedenti di  tutti i prestiti concessi nel 2008: età, provincia, importo e, soprattutto, scopo.

Tralasciando le motivazioni classiche quali l’acquisto e ristrutturazione di immobili, l’investimento in beni mobili (auto e moto), quelle meritorie (tasse universitarie e iscrizione a master) ed il pagamento di spese mediche, alcune secondo me rendono molto bene l’idea della situazione economica italiana.

21 persone si sono indebitate per le vacanze, con una media di 3.000 euro ed un massimo di 15.000 euro

La parte del leone è costituita da estinzione di prestiti di parenti e consolidamento: 242 richieste per un totale di 1.300.000 euro e 5.400 euro di media. Degni di menzione il padre premuroso che ha fatto debiti per mandare la figlia in Brasile (5.250 euro), la 33enne torinese che è riuscita a spendere 3.200 euro per un corso di yoga e lo zopa-dipendente, che ha bisogno di quasi 10.000 euro per rifinanziare un precendete prestito sempre con Zopa.

Tralasciando le 9 persone che hanno speso mediamente 2.800 euro in TV, hi-fi e Home cinema e le 18 neo-coppie (prestito medio 6.200 euro) ci sono, secondo me, altri casi umani meritevoli di evidenza.

- 5 geni si sono indebitati per investire in borsa. Devo ammettere che hanno scelto il momento giusto. Questi fanno il paio con il 54enne di Treviso che rimborsa un cliente per un consiglio d’investimento errato.

- 2 cuori d’oro: 5.000 euro per la nascita di un nipote e 3.090 per “darli ad una famiglia in difficoltà”

- una 32 di Roma ha chiesto 3.700 euro per “impianto gpl e stanza bimba”. Povera creatura…

- un 35enne di Cuneo che ha potuto estinguere il mutuo ad un tasso serio. A quando gli interessi faceti?

- una 37enne siciliana è riuscita ad indebitarsi per l’acquisto di gioielli.

- due “zopiani” hanno chiesto prestiti per fare i regali di Natale: 2.000 e 3.000 euro. Peccato che non abbia conoscenti a Genova e Venezia.

E per concludere il cagliaritano che si è indebitato per poter prestare… Ciccio, a parte che faresti meglio a dare un’occhiata all’art. 10, comma 1 del Tub in ogni caso, se pensassi di aver trovato la gallina dalla uova d’oro, forse dovresti dare anche una scorsa a qualche testo di zoologia.

Same Time, Same Place

Internet 1 Comment »

Daveblog e Littlelakes sono negli Stati Uniti.

Il parallelo è meglio della lettura indipendente dei due blog.

WP Theme & Icons by N.Design Studio
Entries RSS Comments RSS Accedi